Twitter Facebook Rss

Fotoviaggio a Villa Russiz

05.09.2012 · categoria: Viaggi di-vini·

Fotoviaggio a Villa Russiz

Molti anni di collaborazione ci legano a Villa Russiz. La piccola azienda del Collio fu una delle prime rappresentanze entrate a far parte del nostro portafoglio, scovata dal fondatore dell’enoteca, ricordato spesso con profondo affetto da tutti noi: Francesco Valentini. In anni non sospetti, in cui il vino di qualità non era argomento diffuso come è oggi, Francesco si recava spesso in Friuli: terra che, favorita dal territorio eccezionale a produrre buon vino senza troppi sforzi, era all’avanguardia nella formulazione di filosofie produttive volte a preferire qualità a quantità, premiano gli originali vitigni locali e puntando su di essi le strategie commerciali che nel tempo ne avrebbero fatto la fortuna.
La storia di Villa Russiz si intreccia, dagli anni ‘80 in poi, con quella dell’enoteca, ma è prima di tutto una storia di grande valore umano.

Casa Famiglia per bambini sostenuta dai guadagni della produzione vinicola dell’azienda agricola: atipico ma solidale esempio di azienda pubblica in attivo, cosa di cui a Villa Russiz giustamente ci si vanta!

Risale al 2010 la nostra ultima visita all’azienda; riproponiamo qui alcuni degli scatti di quel giorno, anticipati da un video scovato in rete in cui potrete scorrere per immagini d'epoca la storia dell’istituto Cerruti.
Tra le fotografie d’epoca ci sono parecchi scatti di vigneti, il cui impianto esiste ancor oggi nella medesima forma, a dimostrazione della lungimiranza del conte Teodoro del La Tour, fondatore dell’azienda ubicata nella residenza a Capriva, che oggi ospita l’istituto Cerruti e Villa Russiz.

94 ettari complessivi, di cui 40 piantati a vigneto con densità comprese tra i 4500 e i 7000 ceppi per ettaro, ma soprattutto la splendida posizione assolata delle colline dell’azienda, che dal Collio guardano il mare Adriatico e beneficiano delle sue brezze marine, capaci di mitigare le fresche correnti provenienti dalle alpi Giulie.
Escursione termica che nei vini si legge con grande intensità aromatica, perfetta maturazione delle uve che garantisce equilibrio, basse rese per concentrazioni interessanti: queste le caratteristiche costanti dei vini dell’azienda, a cui si aggiunge uno stile di cantina elegante e raffinato, volto ad esaltare la finezza di cui la materia prima è capace.  
Molte sono le etichette che hanno ottenuto premi e fama, ma tutta la produzione raggiunge standard qualitativi elevati: per questo vi proponiamo, in degustazione, il Pinot Bianco, vitigno “popolare” che nell’interpretazione di Villa Russiz rivela una stoffa da fuoriclasse e l’ultimo nato, “Le Enfants” uvaggio di Pinot Bianco, Pinot Grigio, Ribolla Gialla e Sauvignon: la proposta “quotidiana” di un’azienda che non riesce (fortunatamente!!) a fare vini comuni!!

 

Un pò di storia, intanto.

 

 

Le nostre foto, poi.

Il mausoleo che custodisce le spoglie del conte Teodoro de la Tour

 

La barricaia suggestiva...

 

igrometro villa russiz

...a temperatura e umidità costanti

 

Giordano ci guiderà tra i vigneti...

 

vigneti a valle villa russiz

...a valle

 

collina villa russiz

...e in collina...

 

...a perdita d'occhio.

 

Giordano ci presenta il Pinot Bianco 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy . ×
Grazie