Twitter Facebook Rss

E se il "balloon" non fosse solo un tipo di bicchiere??

11.04.2012 · categoria: Viaggi di-vini · Commenti (3) ·

E se il

Sarà stato perchè quest'anno a Pasquetta niente plaid sui colli: troppe nuvole.
Oppure perchè la primavera porta con sè un' irresistibile voglia di evasione.
O magari perchè il prossimo viaggio di-vino è ancora lontano...
E diamo pure la colpa a questa quasi fisica dipendenza da web: ma se anche voi avete passato il giorno di Pasquetta attaccati alla rete, con molta probabilità avrete circumnavigato l'intero web del vino!
Avrete letto recensioni sui vini più improbabili, decodificato i ritratti di ogni eroe enologico che si rispetti, e sicuramente vi sarà scappato qualche Giuda Ballerino... qua e là!

Cosa ci azzecca Dylan Dog col vino... lui che è anche astemio???

Bhè, fatelo invecchiare qualche anno, toglietegli i capelli, amplificate lo sguardo già penetrante e trasportatelo dalla caotica Craven Road alle dolci colline di Oslavia: non indagherà più sugli incubi ma svelerà ogni mistero sui rapporti tra antropologia ed enologia.
Avrete così creato un nuovo albo a fumetti, se non fosse che ci hanno già pensato Mauro Mandrelli e Filippo Polidori.
Si chiama Josko Gravner Comic, e il protagonista, sono sicura, l'avevate indovinato.

josko gravner comic

josko gravner comic

josko gravner comic

josko gravner comics

josko gravner comic

Bella idea quella di un fumetto basato sul vino, da aggiungersi ad una sempre più nutrita filmografia e ad una fortunata produzione editoriale che trova nell'enogastronomia il proprio pozzo dei miracoli per sfoderare argomenti in grado di attrarre un crescente numero di lettori.

Perchè il vino diventi soggetto di un albo a fumetti, tipologia di lettura trasversale che ha reso il fumetto il più popolare dei generi letterari, non è sufficiente (ahi noi!) il carisma di un vignaiolo dallo spessore di Josko Gravner.
Bisogna necessariamente imparare l'arte da chi nel mondo il fumetto l'ha inventato... e dal paese che ora rappresenta la nuova frontiera del mercato del vino europeo.

drops of god

Signore e signori: il primo fumetto del vino è un "japanese manga"!
Si intitola "Drops of God", è uscito per la prima volta nel novembre del 2004 in Giappone, pubblicato anche in Korea, Hong Kong e Taiwan, dal 2008 anche in Francia e dal 2011 in America.
A dicembre 2007 la serie aveva venduto già più di 500.000 copie.
L'importatore giapponese "Enoteca" afferma che la popolarità del fumetto ha aumentato dal 30 al 70% circa le vendite di vino nel mercato degli alcolici e nel 2009 l'autorevole rivista Decanter piazzò al 50° posto gli autori del manga, in una classifica volta ad individuare i più influenti opinionisti del mondo del vino.

Che sia per colpa del giovane Kanzaki Shizuku, questo il nome del protagonista, se l'eccellenza del vino italiano e francese risulta introvabile in patria?
Va detto che di questi tempi non è propriamente una colpa, poichè alcune bottiglie a 3 zeri di importanti chateau rischierebbero di rimanere invendute sugli scaffali delle enoteche nazionali....

Eppure non so voi, ma noi ci chiediamo spesso quale sia l'origine del grande interesse che nazioni come Cina e Giappone dimostrano per il vino, un alimento tanto estraneo alla loro antichissima cultura e tradizione alimentare.
Ed è preoccupante che alcune aziende vi si rivolgano destinandovi, talvolta, gran parte della produzione, assecondando le pur sperimentate leggi del mercato.

Metti che per i nipponici quella del vino sia solo una moda, destinata come tutte le mode a lasciare il posto a nuove tendenze.
Allora come faremo a piazzare i containers di vino che i paesi asiatici non ritireranno più??

Non ditemi che toccherà a noi, allora, sceneggiare un fumetto per far sì che i vari Ornellaia-Sassicaia-Tignanello tornino ad essere desiderati dalle popolari tavole italiane....
Sr. Bonelli la prego, in questo caso il soggetto lo voglio scrivere io!

drop of god

drop of god

drop of god

drop of god

 

Scrivi un commento

I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.


If you have trouble reading the code, click on the code itself to generate a new random code.
Security Code:
 
Anforone Macerato


3
Rebula o Pignolo
03.05.12 | ore 11:06
Buongiorno,

gradirei sapere se nella vostra prestigiosa enoteca è possibile reperire anche i vini del simpatico Josko, oppure dobbiamo accontentarci dei fumetti?
Ricordo di aver visto Radikon, ma non ricordo nà© Princic nà© Gravner... a mia discolpa, sono passato velocemente davanti allo scaffale dedicato all'estremo oriente (italiano), e il blu di Radikon catalizza l'attenzione...

Dober okus sploh, preveč zabavno na spletu Prevajalec!

Anforone



2
...a briglie sciolte??
19.04.12 | ore 12:20
Inutile negare che nutro un’autentica ed adolescenziale passione per i fumetti: e vista l’età  mi sa che ormai non mi passa più!!
L’idea di un fumetto sul vino non mi era mai passata per la mente, quindi adesso vorrei davvero leggere un episodio intero di “Drops of God” per capire di quali emozionanti avventure può essere protagonista un metodico sommelier!!

Il fumetto di Gravner è sfogliabile solo on-line, precisamente su una pagina di Facebook e mi è sembrato di capire che vuol essere un omaggio al grande vignaiolo friulano piuttosto che un comic vero e proprio.

Oggi la fantasia mi abbonda, quindi, anche senza stringere stretti rapporti con il mistero come il famoso Martin o il più cool Dylan, prova a pensare su quanti casi del vino la nostra avvenente (!?!) protagonista (perchè sarà  una donna, ovvio) potrebbe investigare!!
E in ognuno incontrerebbe i più grandi autori dell’enologia italiana: Franco Biondi Santi tentato nel sonno da un demoniaco merlot, Veronelli che dall’al-di-là  toglie la parola al 70% dei wine-so-tutto-mi, Selosse rapito dagli alieni per estorcergli la ricetta del Substance, che per i suddetti alieni sarebbe miracolosa medicina, ma solo somministrata a piccole dosi e a temperatura ambiente... e chi più ne ha più ne inventi: perchè adesso devo andare a vendere una bottiglia di Sassicaia.... ad un simpatico turista giapponese!!
Kenzo Kabuto


1
Pasquetta Virtuale
18.04.12 | ore 10:19
Ebbene sì, faccio parte di coloro che grazie alle temperature autunnali di questa Pasquetta si è permesso una "gita fuori dalla porta" più che fuori porta...limitandosi a portare il cane a smaltire le sue (sane) bevute...
Per il resto, tanti blog sul vino a rimuginare sulle occasioni mancate ai vari Vinitaly e co., nonchè a provare un po' di invidia per chi ha la fortuna di dover dibattere tra un 98 affibiato da Parker a tale Chateau piuttosto che un 97 e mezzo dato ad un altro...

Una bella diversiva leggere questo post, anche se sulla qualità  dei testi dei due fumetti che riporti..beh... ho qualche riserva!
Quindi ben venga se Bonelli ti affidasse i testi di un nuovo eno-fumetto!
Ma qual è il target di Josko Gravner comics? viene venduto in edicola o va per canali specializzati (mi pare molto orientato alla biodinamica...)?
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy . ×
Grazie