Twitter Facebook Rss

Vicenza "Je t’aime"

07.11.2015 · categoria: @tasting space·

Vicenza

Chi saprebbe dire qual è il “fil rouge” che unisce il Tai rosso e la Sopressa vicentina alla Francia? Tra i primi due il matrimonio va da sé, ma la relazione con la Francia difficilmente s’intuisce…

Ebbene sappiate che nel verdeggiante Colle di Bugano, in località Longare, sorge dal 1200 la cantina Colle di Gà, una delle più storiche nei Berici, dalla storia antica e degna di nota. Già nell’Ottocento l’antico proprietario De Blaas raggiungeva gli onori delle cronache grazie ai numerosi riconoscimenti ottenuti con i vini del Colle di Bugano. In seguito, dal 1911, ben cinque generazioni della famiglia Zannini hanno proseguito l’opera già iniziata ponendo la propria firma sulla produzione viti-vinicola, ma sempre nel rispetto delle tradizioni e del terroir.


Dal 2004 l’attuale proprietario Gaetano Zannini, Gà per gli amici, si pone come obbiettivo la ristrutturazione dei vigneti e l’attuazione di pratiche culturali in sintonia e nel rispetto dell’ambiente. A questo punto “entra in gioco” la Francia: in Provenza Gaetano trova una seconda patria e fonda, 25 anni fa, dei laboratori di ricerca nel campo della medicina naturale. Nella collina di Bugano “Gà” riunisce le sue due patrie dove vitigni d’oltralpe come Pinot e Cabernet, convivono con gli autoctoni Tai rosso e Garganega che si traducono in vini eleganti e caratteristici che sanno esprimere l’alta potenzialità del loro territorio.
Come i vini del Colle di Bugano, anche la Sopressa vicentina vanta una storia antica: nella seconda metà del 1500 il nostro nobile insaccato compariva in un quadro del pittore vicentino Jacopo da Ponte, testimoniando così la sua presenza nel territorio già in tempi non sospetti!


La Sopressa vicentina, inoltre, è stata la prima, e finora l’unica in Veneto, ad ottenere dall’Unione Europea la Denominazione di Origine Protetta (DOP), a garanzia della sua qualità in quanto insaccato prodotto solo con i tagli migliori dei maiali allevati esclusivamente in provincia di Vicenza.
I Macellaj di Caldogno hanno molto da raccontare a proposito del nobile insaccato vicentino e il sig Bortolo sulla Sopressa non transige: solo maiali di Costabissara che vengono macellati dopo almeno 10 mesi, solo aromi semplici come sale e pepe, nessuna ulteriore spezia, stagionatura di almeno 3 mesi. Questa è la loro Sopressa da 25 anni a questa parte!!

Ti aspettiamo sabato 7 Novembre in enoteca per conoscere più da vicino il territorio vicentino e le sue specialità.

Vicenza "Je t'aime"

sabato 7 Novembre

orari degustazione:
10.00 / 13.00 - 16.00 / 19.30

nel pomeriggio saranno presenti i produttori

Garganega
“Le Cedre”

Tai Rosso
“La Grenade”

Cabernet
“La Cerise Noire”

Pinot nero
“La Fraise de Bois”

In abbinamento:

Sopressa vicentina “I Macellaj di Caldogno”


Prezzi scontati nella giornata di sabato sull’intera gamma di “Colle di Gà”.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy . ×
Grazie