Twitter Facebook Rss

Dosaggio Zero alla riscossa!

26.01.2012 · categoria: Eventi·

Dosaggio Zero alla riscossa!

Bizzarra è la vita, sosterrebbe il Satèn se fosse dotato di parola: ma per esprimersi ha soltanto le bollicine, e nel suo caso sono... poche e tendenti al dolce, cosicchè potrà fare ben poco contro chi gli vuol togliere lo scettro!!

Fino ad oggi considerato il Re della Franciacorta, il Satèn è la tipologia scelta dal più vocato territorio italiano alla produzione di metodo classico per conquistare il mondo dell'aperitivo.

I palati di modaioli degustatori per i quali il calice è un accessorio imprescindibile e le bollicine sono tutte familiarmente chiamate "sciampo", furono ben presto sedotti dalla semplice e dolce e leggera facilità di beva del raffinato Satèn.
Erano tempi non sospetti, quelli, in cui nessuno avrebbe immaginato una rapida evoluzione nei gusti di un parterre così glamour: evoluzione che oggi è pericolosamente alle porte dei più esclusivi wine-bar, capitanata da una frangia di dissidenti comunicatori del vino radunatasi proprio in questi giorni nel cuore della Franciacorta.

Si intitola #DZero, ed è il primo convegno nazionale sul Dosaggio Zero di cui si abbia notizia!

L'illustre Attilio Scienza, l'ambasciatore Andrea Gori, lo champagnista Michel Drappier, il degustatore Luca Gardini e i bloggers Michèle Shah (USA) e Jordi Melendo (SPAGNA): enologici cavalieri seduti alla tavola rotoda di Villa Crespi e moderati on-air dal decantato Federico Quaranta... per pianificare quale tattica?

Niente poco di meno che l'ingresso in campo dell'aggressivo DOSAGGIO ZERO made in Franciacorta!!

Bizzarra è la vita, concordiamo con il Satén: neppure noi avremmo pensato di assistere ad un tale cambiamento di rotta.
Ci è quasi parso, negli anni, che la nostra ostinazione di enotecari nel proporre Franciacorta secchi ed asciutti in luogo di più piacione tipologie, equivalesse a rivolgerci ad una nicchia elitaria e commercialmente poco fruttuosa.

Eppure dinanzi alla complessità del Dosaggio Zero di Claudio Faccoli o alla vinosità dell'esordiente Pas Operè di Ca del Vent (prodotti in cui crediamo da anni e per cui spendiamo milioni di parole al fine di affermarne ulteriormente la qualità), non abbiamo mai saputo anteporre le aride leggi commerciali. 

Se a domanda equivale risposta, allora ci auguriamo che il Dosaggio Zero sostituisca presto nel gusto collettivo le morbidezze di più comuni tipologie e stili: perchè un BUON calice di bollicine non si nega a nessuno.... neanche a quei degustatori calice-accessoriati che, checchè se ne dica, contribuiscono ai buoni affari del mondo del vino!!  

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy . ×
Grazie