Twitter Facebook Rss

La Sicilia è naturalmente vocata alla coltivazione della vite; ogni dominazione favorì la viticoltura, a partire dai Greci che vi importarono numerosi vitigni, per concludere con gli Inglesi, che fecero del Marsala un importante fenomeno commerciale. Attualmente il valore qualitativo dei vini di Sicilia risiede a Pantelleria e nelle isole Eolie con Moscato e Malvasia, e in alcuni territori dell'entroterra, dove Nero d'Avola, Frappato, Nerello Mascalese e altri vitigni autoctoni esprimono le potenzialità dell'isola.

Morgante

Morgante

Il nero d'avola. Se potessimo intavolare un discorso con lui, e chiedergli delle sue origini, in un dialetto molto molto stretto ci risponderebbe che con tutta probabilità arriva da Calauria, amena... continua

Cantine Colosi

Cantine Colosi

Salina e Pantelleria. Generose terre scure perse nel blu intenso del mar Tirreno. Minuscoli puntini di pietra vulcanica, dai regolari profili terrazzati a picco sul mare, cesellati nei pendii dall'opera costante dell'uomo che,... continua

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy . ×
Grazie